Archivio degli articoli nella Categoria ‘Diritto internazionale’

La legge applicabile al contratto di agenzia internazionale.

Quando si opera nell’ambito della contrattualistica internazionale sicuramente il primo aspetto da analizzare è comprendere da quale legge è regolato il rapporto contrattuale. Come è noto, la disciplina della legge applicabile, in ambito europeo, è dettata dal Regolamento europeo Roma I, n. 593/2008 sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali. L’art. 3 del Regolamento conferisce alle parti la libertà di scegliere a quale legge sottoporre il […] Leggi tutto »


La denuncia del vizio e la prescrizione in caso di compravendita internazionale di beni immobili. Cosa prevede la Convenzione di Vienna?

In ambito europeo la legge applicabile al contratto di compravendita di beni mobili è regolata dall’art. 4 del Regolamento CE593/2008, che prevede che in caso di mancanza di scelta delle parti, “il contratto di vendita di beni è disciplinato dalla legge del paese nel quale il venditore ha la residenza abituale.” Nel caso in cui il rapporto sia regolato dalla legge italiana bisogna sicuramente essere consapevoli del fatto che, […] Leggi tutto »


Competenza in caso di compravendita di beni mobili. Inserimento nel contratta della clausola Ex-works

In ambito europeo le parti hanno la facoltà di concordare in anticipo quali giudici saranno competenti a decidere eventuali controversie che possano insorgere tra di loro e di escludere che la controparte possa attrarli davanti al proprio tribunale. Tale principio, di deroga del foro, è disciplinato dall’art. 25 
del Regolamento UE 1215/2012, che prevede come condizione di validità di una deroga di competenza il fatto […] Leggi tutto »


Il cabotaggio in Europa e documentazione necessaria

La licenza comunitaria consente anche, ai sensi degli artt. 8 e 9 del regolamento CE n. 1072/2009, l’attività di cabotaggio stradale di merci, ossia la prestazione di servizi di trasporto di merci su strada per conto terzi entro i confini di uno Stato membro diverso da quello di stabilimento dell’impresa comunitaria. Il cabotaggio si distingue dal trasporto internazionale intracomunitario, in quanto si svolge interamente all’interno […] Leggi tutto »


Documentazione da tenere a bordo nell’autotrasporto di merci in Italia da parte di imprese straniere

Il sorpasso

Il trasporto di merci su strada per conto terzi su territorio italiano può essere effettuato anche da imprese di autotrasporti stabilite all’estero, purché nell’ambito di un trasporto internazionale. Può anche trattarsi di trasporto interamente interno ai confini italiani (cabotaggio), ma in tal caso vanno rispettati limiti stringenti. Esaminiamo di seguito le autorizzazioni e gli altri documenti che l’autotrasportatore deve tenere a bordo del veicolo ed […] Leggi tutto »


Contratto di agenzia in Germania: vendite dirette del produttore senza l’intervento del rivenditore

Buona fede

La vendita diretta a un cliente da parte del produttore, nonostante questi abbia concesso un diritto di esclusiva al rivenditore, è da considerarsi inadempimento contrattuale. Ma anche nel caso in cui non sia stata concessa l’esclusiva, il produttore non può effettuare, secondo mero arbitrio, vendite dirette ai clienti nella zona di competenza del rivenditore. Secondo la Corte Federale di Giustizia tedesca, il produttore deve infatti […] Leggi tutto »


Contenuti che possono validamente formare oggetto di accordi verticali

Facendo seguito gli articoli prencedenti sulle restrizioni contrattuali volte a ripartire il mercato per territorio e alle clausole di esclusiva ed accordi economici verticali in ambito europeo, indicherò qui sotto quali contenuti possono validamente formare oggetto di accordi verticali: la restrizione delle pratiche catalogate come “vendite attive”, tra cui rientrano, con particolare riferimento al commercio elettronico, la pubblicità on-line specificamente indirizzata a determinati clienti, i banner […] Leggi tutto »


Cinema & Diritto

Il film può rivelare, come in uno specchio, la percezione sociale diffusa del diritto, il modo nel quale il diritto è “sentito”, vissuto o addirittura subito dalla collettività.
Prof.ssa Elisabetta Pederzini